SEDIE VINTAGE O INDUSTRIALI: COME SCEGLIERLE PER ARREDARE LA TUA CASA

Sedie vintage o industriali: come sceglierle per arredare la tua casa

Per ottenere una zona pranzo confortevole e allo stesso tempo d’effetto, non bisogna tralasciare nessun dettaglio, dal tavolo perfetto, alle sedie dal design più ricercato.

Una soluzione molto in voga, è quella di mixare elementi d’arredo vintage a pezzi in stile industriale, con un risultato moderno e minimal di grande impatto.

Sedie vintage e sedie industriali sono diventate sinonimo di una casa di tendenza, ma come sceglierle per la propria abitazione?

Innanzitutto, il bello dell’arredamento è che si può personalizzare costantemente in base ad esigenze stilistiche, ma anche in base alla comodità e all’efficienza organizzativa.

Quindi, senza tralasciare la parte estetica, occorre sempre tener conto della praticità e del comfort, per non limitare la vivibilità degli ambienti.

Sedie vintage e sedie industriali: la modernità dal passato

Sembra un controsenso, eppure l'arredamento vintage e quello industriale non riportano al passato, ma proiettano nel futuro, con un design tutto all’insegna dei nuovi trend di arredo moderni. 

Sedie vintage: materiali e forme senza tempo

Le sedie vintage, caratterizzate dall’uso di elementi come ferro e legno, cui si aggiunge spesso l’effetto cuoio imbottito, ricordano i loft newyorkesi del secondo dopoguerra, e sono oggi nuovamente di tendenza. 

Risultano comode e caratterizzate da una struttura lineare, arricchita a volte da dettagli, che le rende estremamente particolari e incredibilmente moderne.

I materiali impiegati per realizzarle sono quelli tipici delle sedie vintage anni ‘60, e benché create con differenti stili e tecniche, tutte le sedie vintage sono in grado di creare atmosfere senza tempo e di grande impatto visivo.

  • Le sedie vintage legno ad esempio, si differenziano dalle altre per le forme sinuose, come nei modelli viennesi detti Thonet, dal nome dell’ebanista che inventò la tecnica di lavorazione del legno ad esse applicata.
    Abbinano intarsi preziosi ad una struttura tutto sommato scarna e minimale, con gambe in legno ( solitamente frassino massello) incrociate spesso sotto la seduta.
  • Ci sono poi le sedie vintage in ecopelle, la cui seduta, con anima in legno multistrati è imbottita per assicurare maggiore comodità e comfort. Anche lo schienale si presta bene ad un’imbottitura, spesso caratterizzata da una cucitura orizzontale che ne conferisce un look accogliente e curato. 
  • Le sedie vintage in ferro sono solitamente realizzate in nero satinato opaco o bianco, con una struttura tubolare che abbraccia tutti i punti della seduta. Inoltre spesso seduta e schienale vengono fissati con ferramenta maschiata, per una maggiore tenuta.
  • Molte delle tipologie sopra elencate sono anche sedie vintage con braccioli, fatte come vere poltroncine, che si sposano bene anche con ambienti dal carattere più formale (studi, uffici).

Le sedie industriali moderne

Sembra una contraddizione in termini, eppure non lo è, perché la sedie industriali sono, oggi più che mai, considerate un elemento d’arredo moderno.
L’evoluzione tecnologica e stilistica, ha portato una ventata di novità, e soprattutto, ad un rinnovamento ed adattamento del vintage al gusto contemporaneo.

Così, i materiali si fondono e le sedie in legno vengono mixate con quelle in ferro, per un effetto tutt’altro che scontato, ma sempre mantenendo quell’alone di passato.

Ultimamente in molte collezioni di brand rinomati d’arredamento, si assiste al diffondersi dell’utilizzo del polipropilene come materiale base delle sedie, accompagnate però dallo stile e le forme retrò degli anni ‘50. Praticità e robustezza, sono prioritarie e ne fanno delle ottime sedute da interno ma anche da esterno.

Le novità coinvolgono anche i colori, sempre più accesi e particolari, che scalzano l’idea di un vintage sempre in bianco e nero o effetto legno.

Come abbinare sedie e tavolo

La tendenza attuale è quella di giocare con lo stile, per rendere le case luoghi che rispecchino anche la personalità e lo stile di vita di chi le abita.

Abbinare sedie e tavolo non è più un obbligo, anzi, oggi solitamente si predilige un contrasto di stili per fondere armoniosamente le combinazioni d’arredo.

Tavolo moderno con sedie vintage, tavolo di vetro con sedie in legno e ferro, sedie in plastica abbinate al classico tavolo in legno: insomma non ci sono più regole, ma solo idee e preferenze. Ovviamente ci sono ancora delle soluzioni di design coordinate, che trovano spazio fra un mix e l’altro.

Insomma quello che conta, per realizzare una zona pranzo perfetta, è renderla unica e pratica, scegliendo secondo gusto personale e le combinazioni innovative del vintage.