Come scegliere i quadri per arredare casa con i consigli di ABITAREarreda

Il quadro è un complemento d’arredo molto soggettivo: capace di suscitare emozioni e riflettere la tua personalità sulle mura di casa, dare un tocco di calore, e di colore, oltre che personalità all'intero appartamento. Ma ci sono delle regole precise da seguire per arredare con i quadri ogni stanza della tua casa, dal soggiorno, alla cucina, alla camera da letto, in maniera semplice o originale. 

Arredare con i quadri: una questione di stile

Uno sguardo ai colori delle pareti e dell’arredamento 

Prima di tutto bisogna interrogarsi sullo stile. Preferisci una stampa, una tela, un disegno? Scegliere i quadri è solo questione di cuore. C’è chi preferisce dare alla propria casa un carattere audace, un disegno stilizzato, chi uno stile classico e chi uno contemporaneo. Ciò che scegli parla di te e se riesci a comunicare te stesso con i quadri hai fatto sicuramente la scelta giusta. Arredare una casa con i quadri non è difficile, ci vuole solo coerenza. una volta identificato uno stile, sarà tutto più semplice. soprattutto se viene fatta una scelta oculata quando si comprano. Seguendo gli utili consigli di questo tutorial si possono avere delle indicazioni su come come scegliere i quadri nell'arredamento.

Oltre allo stile, la scelta dei tuoi quadri deve essere fatta in base ai colori dell'arredamento e delle pareti. Se preferisci un ambiente sobrio ti consigliamo di scegliere quadri moderni per l’arredamento del soggiorno o della camera da letto, oppure quadri classici dai colori neutri, invece se preferisci dare un tocco di colore devi optare per quadri dai colori accesi, vivaci, contemporanei e moderni. La scelta del quadro va fatta in base ai colori e allo stile d’arredo, e lo stesso vale per la cornice: di certo meglio evitare quadri fortemente classici con cornici in oro ed argento, in appartamenti arredati in stile moderno ma al contrario meglio scegliere quadri dalle linee moderne.

Se amate lo stile classico per i complementi d’arredo meglio seguire lo stesso stile con quadri classici e scegliere piccole e grandi tele contornate da cornici similari. In molti amano poi le piccole tele è preferibile alternare disegni e cornici simili, armonizzando i diversi elementi, siano essi paesaggi, animali, oggetti, persone, luoghi. Fra le le soluzioni di arredamento più richieste troviamo veri e propri pannelli decorativi, simili a delle opere d’arte, da posizionare sullo sfondo delle pareti, dietro il divano o il letto matrimoniale. Se la stanza è spoglia o poco arredata ricordate che un pannello o un quadro dalle dimensioni notevoli può dare carattere e valorizzare un’intera stanza.

Per arredare casa con i quadri la regola è semplicemente questa: prestare attenzione ai colori e allo stile è importante, se non fondamentale. Tuttavia è interessante realizzare contrasti di cromia, facendoti consigliare da esperti del settore bene in merito all’uso del colore complementare giusto.

In quale stanza collocare i quadri?

La luce giusta per i quadri per camera da letto, soggiorno e cucina

I quadri servono a evidenziare la parete da valorizzare, indipendentemente dall’ambiente. Un pannello può donare valore e infatti le stanze nelle quali puoi aggiungere il tuo capolavoro sono praticamente tutte: soggiorno, la sala da pranzo, l’ingresso, la camera da letto, la cucina e perchè no, il bagno!

Un’idea davvero originale per creare una casa piena di personalità è portare l’arte nei luoghi impensabili, proprio come il bagno, dove puoi aggiungere una piccola tela con un soggetto vivace, ricco di colori, oppure una composizione dalle tonalità più delicate e rilassanti. Anche un quadro per la cucina dona vitalità ad uno spazio vuoto, riempie e caratterizza l’ambiente, con colore e vitalità. Se vuoi dare alla cucina colori freschi e brillanti puoi esempio scegliere una tela contraddistinta energiche pennellate, oppure soggetti prettamente in tema con l’ambiente per dare vita ad un ambiente ancor più dinamico e coinvolgente. 

Qualunque sia la stanza dove vuoi aggiungere piccoli o grandi tele c’è un’altra regola da seguire: la luce. Aggiungere un pannello dipinto è inutile se la parete su cui hai deciso di posizionarlo non è illuminata da luce naturale o artificiale. Che tu abbia o no una grande finestra puoi aggiungere una serie di lampade o una singola direttamente sopra il dipinto.