COME SCEGLIERE IL MATERASSO GIUSTO PER DORMIRE E RIPOSARE BENE

Come scegliere il materasso giusto per dormire e riposare bene

Sappiamo bene quanto incida sul nostro benessere psico-fisico riposare bene. Il ciclo del sonno è condizionato da molte variabili tra cui una che rientra tra quelle fondamentali e che è legata al materasso su cui riposiamo. Scegliere il materasso giusto per dormire e riposare bene è molto importante, ma come orientarsi tra le tantissime possibilità e offerte?

Mal di schiena: il materasso giusto esiste

Quando il mal di schiena è dietro l’angolo, la ricerca di un materasso ideale diventa impellente, una vera e propria necessità di salute.

Come prima cosa occorre considerare che un buon materasso sostiene ergonomicamente il corpo. Questo vuol dire che la curvatura delle colonna vertebrale deve assumere una posizione fisiologica senza esercitare pressione sul collo o sulle spalle.

Un supporto troppo rigido potrebbe indurti ad assumere una posizione forzata e innaturale, viceversa uno troppo morbido, facendo sprofondare spalle e natiche potrebbe far inarcare forzatamente la colonna.

Allora la soluzione qual è? La risposta dipende da vari fattori, di certo si può affermare che un buon materasso dovrebbe essere ergonomico.

Spesso si sente parlare anche di materasso ortopedico ma questa definizione ha destato non poca confusione. Quando si parla di materasso ortopedico di fatto il riferimento è a modelli duri e resistenti, caratteristiche che in passato si tendeva ad esaltare, e che adesso si ritiene possano andar bene a seconda dei casi specifici. Ne consegue che un materasso ergonomico non debba essere ortopedico (che invece è ben più rigido).

Il materasso giusto esiste di certo, ma per trovarlo occorre ragionare strettamente sulle proprie esigenze, il termine migliore da utilizzare è quello di materasso ergonomico (anche se ormai si usano entrambi i termini).

Materasso ergonomico a cosa serve

In sostanza, il materasso ergonomico è un materasso che segue la linea del corpo in maniera armonica e senza pressioni, adattandosi alle singole esigenze.
Che si tratti di un materasso matrimoniale o un materasso singolo, lo scopo resta assicurare un sostegno adeguato alla propria forma fisica.

Mentre dormiamo, il nostro corpo si rilassa assumendo anche delle forme particolari e un buon materasso è ergonomico se riesce ad accompagnare il peso del fisico senza contrastare la posizione fisiologica. 

Anche la posizione in cui dormiamo o il peso corporeo, possono incidere sul tipo di materasso più adatto alle nostre necessità, Anche in caso di problemi preesistenti di collo o mal di schiena, bisogna stare attenti a dove si sceglie di riposare.

In questo caso, un materasso eccessivamente duro andrebbe ad agire con troppa forza e pressione proprio su quei punti che invece dovrebbero restare fisiologicamente ricurvi in modo naturale.

Non si può scegliere un buon materasso ergonomico se non si tiene in considerazione un’altra importante qualità: la traspirazione. Sai che anche un materiale traspirante può agevolare un sonno sereno? 

La scelta del materiale agevola il tuo riposo

Materasso a molle

I materassi a molla, da sempre molto richiesti, oggi lo sono anche nella più recente versione a molle insacchettate, che separate sostengono bene il corpo senza sollecitazioni. 

Questo tipo di materasso riesce a resistere bene all’usura del tempo, proprio grazie al fatto che le molle insacchettate non riescono a bucare il rivestimento esterno e dunque non bucano il materasso.

I materassi a molle restano una buona soluzione quindi, perché oltre ad essere piuttosto economici, assicurano lo stesso una grande durata. 

Se pur dotati di una certa rigidità, è possibile inserire materiali più morbidi nella parte superiore per renderli più confortevoli. 

Materasso Memory foam 

In grande ascesa l'acquisto di materassi in memory foam, che, realizzati con schiuma poliuretanica in strati, si modellano più facilmente di altre soluzioni con il corpo. 

Si tratta di materassi ergonomici per eccellenza che rispettano la curvatura fisiologica del corpo. Molto adatti per chi ha dolori muscolari e stanchezza cronica, anche se reagiscono troppo al calore del corpo ammorbidendosi e generando a loro volta calore.

Materasso in Lattice

La massima traspirazione è ottenuta utilizzando il lattice, un materiale completamente naturale, che è anche molto flessibile e che si adegua facilmente al peso del corpo.

Il problema del lattice è che risulta molto sensibile all’umidità, pertanto è sconsigliato in ambienti umidi. Il materasso in lattice può essere ottenuto anche con un composto sintetico ovvero la schiuma di lattice che risulta in apparenza meno delicata ma ottiene risultati molto simili. 

Rete in legno a doghe un ottimo aiuto

Tra gli altri elementi correlati all’acquisto di un materasso ergonomico, che concorrono a migliorare il sonno, oltre al cuscino per cervicale, ci sono le doghe in legno

Scegliere una rete con doghe in legno potrebbe essere molto importante, in quanto il supporto del materasso aiuta a far emergere tutte le funzionalità ergonomiche di cui abbiamo parlato. 

Infatti, se la rete non è di buona qualità, si rischia di inficiare l’efficacia benefica anche del materasso. Quindi, se si deve acquistare un buon materasso, tanto vale avere anche una buona rete in legno matrimoniale o singola, a seconda delle esigenze. In termini di comfort e di risultati ne trarrai sicuramente benefici tangibili.

Tante sono le informazioni da tener presente quando si acquista un materasso, prima di tutto però, occorre ricordare che il materasso perfetto è quello che più si avvicina alle tue specifiche esigenze.