COME SCEGLIERE GLI ELETTRODOMESTICI PER LA CASA

 

Quello che devi sapere prima di acquistare gli elettrodomestici per la tua casa

Quando si arreda o si ristruttura una casa, oltre alla mera questione arredamento, ci si trova a dover scegliere gli elettrodomestici più adatti alla cucina. Scegliere degli elettrodomestici può non essere così semplice come sembra, in quanto si tratta di un acquisto decisivo che non si sposa bene con scelte di impulso o improvvisate.

Meglio ponderare a fondo, per avere le idee chiare prima di effettuare una spesa che in poco tempo, potrebbe rivelarsi sbagliata, soprattutto se non si analizzano attentamente tutti gli aspetti importanti. Occorre soffermarsi per capire quali siano i bisogni primari dietro la scelta di un elettrodomestico, e quali le necessità, anche in termini di risparmio economico o energetico, di cui è meglio tenere conto.

Cucina: elettrodomestici da incasso ma non solo

La cucina è sicuramente l’ambiente che richiede una maggiore attenzione sulla scelta di elettrodomestici. Un ambiente fortemente connaturato dal loro utilizzo: dal forno al piano cottura, dalla cappa al frigorifero, senza contare tutti i piccoli elettrodomestici.

Bisogna partire dal presupposto che in cucina occorre spesso ottimizzare gli spazi, sempre con uno sguardo alla funzionalità, il cui livello non dovrebbe mai abbassarsi.

Un elettrodomestico, deve essere utile, ma anche posizionato in modo che possa esserlo al meglio.

Per molti, questo si traduce nella scelta di elettrodomestici da incasso, che assicurano la massima funzionalità in rapporto allo spazio. Un elettrodomestico ad incasso deve fondersi completamente con l’arredamento della cucina, perciò spesso si tende a valutare la quale elettrodomestico acquistare, tenendo conto solo dell’estetica.

Ma qui, si entra anche nella parte di scelta personale e di personalizzazione in base ai gusti estetici oltre che alle necessità. Molto diffusa è la scelta, ad esempio, del frigorifero ad incasso, che risulta davvero comodo e funzionale, soprattutto in cucine che dispongono di spazi ridotti.

Per altri la scelta verte su elettrodomestici multi-funzione, in modo tale da non appesantire troppo l’ambiente con strumentazioni diverse.

Per tutti, vale comunque la regola di valutare la funzionalità e non solo all’estetica.

Consumi elettrodomestici: cosa devi sapere

Prima di effettuare l’acquisto, vi raccomandiamo sempre di valutare i consumi degli elettrodomestici in termine energetico. Ogni elettrodomestico ha delle caratteristiche specifiche ed una potenza diversa, che ne determina il consumo energetico effettivo.
 

Come effettuare la scelta?

Per tutti gli elettrodomestici viene indicata la classe energetica: la classe dal minor consumo è quella indicata con la lettera A o maggiore (A+++).
Quindi occorre innanzitutto riflettere sul fatto che, probabilmente, è meglio spendere qualcosa di più subito per poi risparmiare costantemente in futuro.

Acquistando un elettrodomestico di classe A o maggiore, probabilmente la spesa iniziale sarà più alta, a fronte di un successivo risparmio sul consumo di energia domestico. Infatti, spendere meno per il singolo acquisto per poi ritrovarsi più alte spese di consumo, non è sicuramente la scelta più conveniente. Meglio pensarci prima!

Si pensi soprattutto all’importanza del risparmio energetico per elettrodomestici sempre accesi come il frigorifero, il cui consumo di corrente è costante.

Elettrodomestici da cucina: forno, frigorifero e lavastoviglie

Come già detto, la cucina è il regno in cui l’uso degli elettrodomestici è fondamentale. Frigorifero, forno e lavastoviglie sono solo alcuni degli elettrodomestici che utilizziamo quotidianamente.

La scelta non manca, aziende come Whirlpool e Hotpoint Ariston che sono leader del settore ormai da anni, sono in grado di offrire moltissime soluzioni per tutte le esigenze. Come sempre, il consiglio è ragionare prima sulle proposte commerciali, senza cadere in acquisti di impulso.

Frigorifero

Il frigorifero è un elettrodomestico che si trova in ogni casa, la cui scelta, legata alla sua funzione fondamentale, è molto importante. L'ideale sarebbe scegliere una soluzione combinata che includa la zona congelatore (modello che si presta lo stesso ad essere ad incasso), in modo tale da ottimizzare due necessità, quella di refrigerare e quella di congelare, in un solo strumento.

A parte la classica soluzione con una sola porta, sono molto diffusi i modelli americani (Side by Side) o francesi ( a 4 porte), molto in voga soprattutto negli ultimi anni.

In ogni caso, l’estetica del frigorifero conta fino ad un certo punto, quello che non si deve dimenticare è di valutare le funzionalità.
La capienza è un fattore di scelta molto importante, che si lega alle necessità ed esigenze personali, ma anche di spazio.

Un altro fattore di scelta è la rumorosità, perché alcuni prodotti potrebbero esserlo più di altri, anche se gli ultimi modelli sono pressoché silenziosi.
Infine, come sottolineato in precedenza, un aspetto fondamentale riguarda i consumi energetici.

Forno

Il forno, che una volta veniva posizionato in basso, solitamente sotto i fuochi, adesso viene messo quasi sempre più in alto, per fattori come sicurezza e praticità di utilizzo. 

Il forno a gas è stato da tempo affiancato dal forno elettrico, diventato a sua volta la scelta preferita di molti acquirenti. I forni elettrici sono più semplici da installare, infatti basta avere una presa elettrica e ventilazione e grill non saranno più un problema.

La scelta di questo elettrodomestico è legata, ancora una volta, alle esigenze di utilizzo, dalla frequenza alla tipologia di preparazione preferita. Robustezza e disposizione dei ripiani sono caratteristiche da tenere sempre presente. Ma oggi non mancano altri parametri di scelta: ci sono forni che prevedono la cottura a vapore, oltre ad avere programmi già prestabiliti di cottura in base alle pietanze da cuocere (pizza, patate ecc.), un programma di scongelamento, lo spegnimento automatico, la memoria e addirittura, l’autopulizia.

Lavastoviglie

La lavastoviglie è un elettrodomestico da cucina sempre più diffuso, soprattutto nella versione ad incasso, che si presta bene a fondersi con il resto della cucina. Ovviamente la scelta ad incasso può vincolare le dimensioni, quindi se si dispone di poco spazio ma la famiglia è numerosa, varrebbe la pena optare per una soluzione diversa.

Sempre in quest’ottica anche la capienza della lavastoviglie è molto importante: inutile prenderne una che poi non soddisfa le esigenze domestiche. Meglio valutare sempre che la lavastoviglie disponga di un blocco di sicurezza per l’acqua, che la programmazione venga eseguita facilmente, e con cestello regolabile e la separazione delle zone per sfruttare al meglio lo spazio interno.

Senza contare l’importanza del programma ECO o di uno ridotto, per i carichi leggeri, e la questione rumorosità, sempre molto importante quando si tratta di elettrodomestici. Anche questa volta, è bene fare attenzione al consumo energetico per non commettere errori durante l’acquisto.

Naturalmente anche cappe, piano cottura e piccoli elettrodomestici meritano le stesse considerazioni e la stessa attenzione.

Bonus elettrodomestici 2020

Qualunque siano le tue esigenze, se stai pensando di cambiare i tuoi elettrodomestici o comprarne di nuovi per la tua nuova casa, sappi che questo è l’anno giusto.

Infatti, è possibile usufruire del bonus elettrodomestici: a fronte di un acquisto di elettrodomestici (classe non inferiore ad A+, A solo per forni e lavasciuga) è possibile ottenere una detrazione Irpef pari al 50% dell’importo, entro un tetto massimo di 10.000 euro.