ORGANIZZARE LA CASA CON IL DECLUTTERING

Buoni propositi d'inizio d’anno con il decluttering

Il decluttering va ben oltre il miglioramento dell'estetica della casa o dello spazio di lavoro. È essenziale per il benessere fisico e mentale. Che si tratti di piatti sporchi che si accumulano nel lavandino o di pile di carte che ricoprono la scrivania da ufficio, tutti siamo destinati a sperimentare gli effetti negativi del disordine nelle nostre vite. 

Non sorprende che il disordine nei nostri spazi fisici possa avere effetti negativi sulla salute mentale. Man mano che più cose occuperanno il nostro spazio, troveranno un modo per penetrare nella nostra mente e portare a un aumento dello stress e dell'ansia. Quando elimineremo il disordine in eccesso dalla nostra vita, noteremo subito degli effetti positivi sullo stato mentale e sul benessere generale. Per il bene della nostra salute e per la felicità in generale, prendiamoci del tempo per riordinare la vita e iniziare a vedere i cambiamenti positivi che potranno verificarsi.

Come iniziare a fare ordine con pochi passaggi

1. Impostare una sequenza temporale e degli obiettivi

Prima d'iniziare, facciamo un piano. Non importa quanto disordine dovremo riordinare, iniziare con obiettivi specifici ci aiuterà a ridurre la frustrazione e gli ostacoli. Ecco alcune cose da considerare quando s’inizia a declutterare:

  • Annotiamo o disegniamo sempre una mappa di tutte le stanze e i "punti caldi" che dobbiamo affrontare.
  • Assegniamo a ogni spazio un voto in base alla gravità del disordine, per aiutarci a dare priorità al nostro tempo. Ad esempio, su una scala da 1 a 3, una stanza o un armadio particolarmente disordinati otterranno un 3.
  • Affrontiamo una stanza o uno spazio alla volta.
  • Impostiamo delle dead line di completamento per ogni fase della pulizia e scegliamo delle tempistiche raggiungibili. Creare una sfida con noi stessi, trasformandola quasi in un gioco, potrà aiutarci ad evitare la frustrazione durante tutto il processo.
  • Pianifichiamo i tempi per lavorare su delle aree specifiche, quando prevediamo che il decluttering richiederà più di qualche ora, come nel caso di un ripostiglio o di un garage.

2. Creare un sistema di smistamento

Mentre percorriamo le stanze della casa, dovremo impostare un sistema per ordinare gli tutti gli oggetti e i complementi d’arredo che troviamo. É possibile creare un proprio metodo o utilizzare il popolare metodo a tre scatole. Il metodo delle tre scatole ci costringerà a prendere una decisione oggetto per oggetto, evitando così di fare un pasticcio peggiore di quello iniziale. Raccogliamo tre scatole o contenitori ed etichettiamoli come "Conserva", "Sbarazzati di" e "Metti in deposito". 

Conserva: oggetti utili nella vita quotidiana

Svuotiamo questa scatola dopo aver completato ogni spazio in casa. Idealmente, queste cose dovrebbero essere conservate ordinate in un contenitore o cassetto ed etichettate.

Sbarazzarsi di: oggetti che non servono più

Svuotiamo questa scatola solo dopo aver visionato ogni spazio della casa, decidendo se donare o buttare via ogni oggetto. 

Mettere in deposito: articoli stagionali 

Svuotiamo questa scatola nei contenitori di stoccaggio dopo aver controllato ogni spazio della casa. Etichettiamo i contenitori di stoccaggio e impiliamoli ordinatamente in un'area di stoccaggio designata.

3. Purificare la casa dal disordine

Ci sono alcune opzioni da valutare per lo smaltimento degli oggetti contenuti nella scatola "Sbarazzarsi di":

  • Possiamo donare vestiti, scarpe e altri articoli per la casa in buone condizioni, a un certo numero di enti di beneficenza locali. Possiamo eventualmente anche provare a postare sui diversi gruppi Facebook di rivendita o sul Marketplace, così le persone vicine alla nostra abitazione o città, potranno venire a ritirare gli articoli direttamente dalla nostra abitazione.
  • Riciclare: vetro, plastica e carta riciclabili possono andare direttamente nel cestino se il nostro quartiere offre il ritiro a bordo strada, come capita già per gli articoli voluminosi, come tavoli da soggiorno o gli armadi per la camera da letto. Altrimenti, mettiamo tutto in dei sacchetti e portiamoli nel punto di raccolta di riciclaggio più vicino.
  • Possiamo anche rivolgerci a dei mercatini dell’usato: così potremo riuscire a guadagnare qualche soldino attraverso la vendita. Prima di tutto verifichiamo che gli articoli siano in buono stato, su ogni articolo venduto riceveremo una percentuale di guadagno, il restante andrà al mercatino.

Prodotti correlati a questo articolo:

-37%
Credenza in legno vecchio riciclato naturale DB005170 Dialma Brown
-37%
Specchio tondo in legno vecchio riciclato DB002030 Dialma Brown
-37%
Cassettiera con 8 cassetti in legno vecchio DB003534 Dialma Brown