ARREDAMENTO ETNICO, UNO STILE INTRAMONTABILE

Arredamento etnico: idee e consigli per arredare la casa

Ogni casa racconta un po’ di chi ci vive, e indubbiamente un arredamento in stile etnico dice molto: racconta di un gusto per l’avventura, l’insolito, il fascino dell’esotico, dell’oriente e di terre lontane. Quel che è certo è che l’obiettivo di un tale stile, così deciso talvolta quanto chic ed elegante a seconda delle declinazioni e dell’indole del padrone di casa, è creare senz’altro un’atmosfera unica.

Arredamento stile etnico e casa estiva: connubio perfetto

E’ uno stile, innanzitutto, che più di altri interpreta la stagione estiva, con in più il valore aggiunto dell’intramontabilità: non è, infatti, a differenza di altri stili di arredamento, una tendenza del momento, lo si potrebbe anzi definire una sorta di evergreen, motivo per cui potrebbe essere un’ottima scelta per la propria casa vacanze o dimora al mare. E’ uno stile parlante, infatti, che narra di viaggi, scoperte, mondi lontani.

Ma che sia una seconda scelta per la casa al mare, o invece il preferito per la propria abitazione principale, va considerato che sia uno stile talvolta marcato e deciso: si deve scegliere, quindi, se adottarlo solo in alcuni ambienti o per tutta la casa. 

Poi va considerato il tipo di stile etnico: è assai generico intenderlo in questo modo, perché il gusto per l’esotico può spaziare dalla cultura africana al medioriente, all’estremo oriente, all’oceania. Quindi va scelto anche il tipo e la zona “esotica” dalla quale si vuol trarre ispirazione, per evitare di trasformare la casa in un caos di stili e colori: nulla vieta, ovviamente, che si possano miscelare uno stile afro con uno stile d’arredamento orientale, mantenendo nello sguardo d’insieme armonia e coerenze negli accostamenti, anche cromatici; di certo osare e sperimentare, specie in questo stile abitativo, viene facile. Ma l’importante è avere le idee chiare da subito. Vediamo come lo stile d’arredamento etnico può declinarsi nei vari ambienti.

Mobili stile etnico: dal contesto alla scelta di forme e colori

Un buon modo per “partire” è decidere a priori la tinta delle pareti: di sicuro optare per colori caldi, come giallo ocra, arancio, rosso, oppure tenui come beige o crema, può essere una scelta appropriata per lo stile e per abbinarvi il giusto mobile etnico

I mobili etnici infatti completano l’effetto creando contrasti o richiami cromatici e formali. L’aspetto più funzionale e affascinante di questo stile è che può adattarsi sia ad un mobilio classico, sia ad uno più moderno, a seconda dei gusti e dell’effetto che si vuol ottenere, e dai colori e i contrasti più vivaci, a quelli più tenui e quasi shabby di un arredamento etnico chic (legni decapati, tinte tenui dal bianco, all’ocra, al beige, al tortora, tessili grezzi e corda, ecc…). 

Mobile etnico: dai tavolini agli armadi il materiale di riferimento è il legno

Innanzitutto i materiali sono importanti: il mobilio etnico è dominato dal legno, in tutte le sue sfumature, dall’ebano al bambù.

Proprio il bambù può essere un materiale di riferimento, assai versatile, resistente ed ecocompatibile: può dar forma a mobili come tavolini etnici, credenze, testiere e strutture per il letto, tavoli etnici, librerie, ma anche oggetti e complementi d’arredo, come ciotole, cesti, ecc.

Altro materiale esotico molto utilizzato in una casa etnica è il Teak, legno molto resistente e di particolare impatto visivo, versatile anche nelle tonalità, dai toni mogano scuri a quelli molto chiari. Altri materiali etnici d’effetto per mobili sono quelli ottenuti da fibre intrecciate: rattan, vimini, giunco.

Più recentemente il legno riciclato è diventato un materiale assai gettonato per armadi etnici, credenze, madie, contromobili, scaffalature ad hoc e via dicendo. (A proposito: lo sai che solo a Luglio 2019 su tutti i prodotti Soggiorno avrai il 10% di extrasconto col codice promo SOGGIORNO10? Se in catalogo c’è il mobile etnico che fa per te… potresti dar vita alla voglia di esotico per la tua casa!).

Casa in stile etnico: oggetti e complementi d’arredo per creare la giusta atmosfera

Gli oggetti, lungi dall’essere considerati solo decorativi e di “complemento d’arredo”, sono i veri protagonisti nel conferire all’ambiente un vero aspetto etnico: vasi in ceramica o terracotta, piccoli idoli, oggetti in metallo tradizionali, bruciatori di incensi ed essenze, quadri a soggetto esotico, elementi di colore “orientali” (caldi e decisi, dal turchese al rosso), piante esotiche e via dicendo…

Questo è il tocco che racconterà propriamente lo stile a prima vista.

Le lampade etniche sono, ad esempio, un capitolo a sé stante che oltre a “decorare” lo spazio grazie ai materiali, la forma ed i colori inusuali e spiccatamente esotici, avranno anche il compito di infondere all’ambiente una particolare luce . 

Infine i tappeti: il tappeto etnico, dalla stuoia di fibre intrecciate, al Kilim con disegno e materiali realmente orientali, più di tanti altri oggetti d’arredo etnici contribuiscono a creare la giusta ambientazione cromatica e d’atmosfera.

Per concludere: spazio alla fantasia e al gusto, osate, cercando di non strafare però, infatti non è necessario riempire lo spazio della vostra stanza etnica con mobili o oggetti per ottenere un effetto da stile etno mozzafiato.